Pesto/ Primi piatti/ Sicilian-style food

Orecchiette con zucca,pistacchio e suino nero

Orecchiette con zucca e pesto di pistacchio

Orecchiette con zucca e pesto di pistacchio

Il mio dolce e colorato Autunno in tavola,questi sono i colori che in questa stagione mi fanno impazzire,mi incanto e mi perdo come  una scema davanti a una vite canadese,dai toni arancio amaranto,arrampicata in un albero o su un portico o ancora un vecchio muro di pietra lavica,vorrei sempre avere con me la mia nikon che spesso non porto accidenti a me!

A questo piatto volevo dare un titolo ancora più dettagliato tipo…Orecchiette integrali con zucca,pesto di pistacchio e coppa di suino nero dei nebrodi ma era decisamente troppo lungo,così ho abbreviato ma adesso vi spiego tutto.

Orecchiette con zucca e pesto di pistacchio

Le orecchiette sono quelle inviatemi dell’Azienda Granoro,sono integrali e dalla cottura perfetta davvero un’ottima pasta.

Per il pesto di Pistacchio mi affido solo a quello di Bronte che è sapientemente lavorato dall’Azienda Pennisi,mia partner da quasi un anno,dirvi che è squisito non basta bisogna provarlo il pistacchio di Bronte originale ha un sapore ed un colore fuori dal comune…non sarebbe un prodotto Dop altrimenti.

In fine ho aggiunto la zucca di stagione dolcissima e una coppa di suino nero dei Nebrodi che avevo acquistato in una fiera,MMmmm una goduria .

Il piatto che ne è uscito con questo sughetto è semplicemente fantastico credetemi!

 

Qualche breve Info da Wikipedia sui Monti Nebrodi:

Sono una catena montuosa che, assieme alle Madonie ad ovest e ai Peloritani ad est, costituiscono l’Appennino Siculo.

Vi è praticato, in maniera poco intensiva, l’allevamento del bestiame (principalmente bovini, ma anche cavalli) ed è presente una razza autoctona di maiale (Nero dei Nebrodi) che vivono allo stato brado.

I boschi che li ricoprono costituiscono il pittoresco Parco dei Nebrodi.

Ricco di Flora e Fauna caratteristiche del luogo,nei pressi da visitare le stupende “Gole dell’Alcantara” attraversate dall’omonimo fiume Alcantara (uno spettacolo mozzafiato) e i due laghi dell’Ancipa e di Pozzillo.

 

Orecchiette con zucca e pesto di pistacchio

Pesto di Pistacchio Pennisi da 90 g
Pistacchio di Bronte

 

Ed ora la ricettina ^.^


Ricette Orecchiette con zucca e pesto di pistacchio

Orecchiette con zucca,pistacchio e suino nero

 Un primo piatto con zucca di stagione,pesto di pistacchio di Bronte (Pennisi La Dolceria Siciliana) e coppa di suino nero dei nebrodi…una prelibatezza.

www.zagaraecedro.it

 

Ingredienti

 

200 g pasta tipo orecchiette

50 g pesto di pistacchio

150 g zucca

6  fettine di suino nero

2  foglie di salvia

Olio extravergine d’oliva quanto basta

sale q.b.

 

Per il soffritto

 

Carota q.b.

Cipolla q.b.

Sedano q.b.

 

Istruzioni

 

Preparare il trito per il soffritto,quindi unire dell’olio in padella e rosolare la zucca tagliata a dadini,aggiungete le foglie di salvia,quando si sarà dorata unire 2 mestoli d’acqua per ammorbidirla ulteriormente,lasciatela stufare per un paio di minuti in seguito unite il guanciale.

In ultimo unite il pesto di pistacchio e stemperate il tutto ancora con altri due mestoli d’acqua,lasciate andare ancora per qualche minuto e regolate di sale,dovrete ottenere un sughetto abbastanza cremoso.

Cuocete la pasta scolatela e spadellatela insieme al sugo ottenuto.


Orecchiette con zucca e pesto di pistacchio

Orecchiette con zucca e pesto di pistacchio

Pesto di Pistacchio Pennisi da 90 g
Pistacchio di Bronte

Orecchiette con zucca e pesto di pistacchio

Per altre ricette con zucca,pesto ecc vi rimando QUI dove troverete tutto l’elenco delle preparazioni Salate.

Baciuzzi e a presto 😉

You Might Also Like

12 Comments

  • Reply
    Claudia
    24 ottobre 2016 at 10:38

    Immagino al bontà di questo piatto.. che ingredienti pazzeschi.. e anche quella coppa di suino che non ho mai visto.. chissà che buona!!! buon inizio settimana :-*

  • Reply
    Mimma
    24 ottobre 2016 at 10:42

    conosco il suino nero dei Nebrodi (mio marito è messinese) e tu gli rendi onore!!! magnifico piatto …anzi…un piatto “regale” !!! bravissima mia cara!!

  • Reply
    Imma
    24 ottobre 2016 at 11:03

    Bellissimo piatto tesoro ricco saporito pieno di profumi e sapori che mi intrigano da morire!!Un bacione,Imma

  • Reply
    Pattipatti
    24 ottobre 2016 at 11:26

    Ketty ma che meraviglia di piatto!!! Lo sai che anche noi abbiamo un maialino nero qui nel casertano e ignoravo ce ne fosse anche uno dei Nebrodi… Fantastico il piatto e la presentazione! Un bascione gioia

  • Reply
    Francesco
    24 ottobre 2016 at 13:08

    Le gole dell’Alcantara!!! Quali meravigliosi ricordi hai resuscitato in me, carissima Ketty!!
    Non c’è stata estate nella quale non facessimo una visita a questo luogo d’incanto, rallegrati dal gelo dell’acqua, timorosi per le rupi sovrastanti, ma, con grossi stivaloni, desiderosi di proseguire la passeggiata in quell’acqua trasparente e per ore eravamo al settimo cielo.
    Dopo una così stupenda esperienza, peccato che, all’epoca, non conoscevamo ancora la tua delicatissima preparazione che oggi offri alla vista e al nostro cupido desiderio di poterla realizzare, specialmente ora che è quella del pranzo.
    Tra i luoghi da favola della tua Regione e le squisitezze della tua cucina, ogni volta che pubblichi un post, è come se ci raccontassi una favola, ma la cosa bella è che il tutto è semplice bravura e amore per la terra natia.
    Anche oggi mi hai lasciato stupito e incantato!!

  • Reply
    Ely
    24 ottobre 2016 at 13:19

    Quanta passione, quanto amore e quanta raffinatezza in questo piatto che lascia senza parole! <3 Complimenti, amica mia.. questo post arricchisce la mente e anche il palato.. sei sempre più brava (possibile, più di così???). Un bacione, buon lunedì stellina!

  • Reply
    Sonia
    24 ottobre 2016 at 18:16

    no niente, resto scema e a bocca aperta io davanti alle tue ricette e ai tuoi scatti!! la classe ce n’est pas de l’eau! chapeau! baciuzzi

  • Reply
    damiana
    24 ottobre 2016 at 20:33

    A me il suino nero,al solo sentirlo nominare,mette una fame che non so spiegarmi(vallo a dire ai vegani),ma sa di saporito,succulento…aggiungici un pesto di pistacchio,na zucchetta,orecchiette,e vabbe’ a,questo punto ho le papille gustative in tumulto.Tu mi “tumulti”tutto Kettina bella?

  • Reply
    Melania
    25 ottobre 2016 at 12:31

    Ci sono un bel po’di cose che amo di questo tuo post.
    Amo i colori. Del piatto, di quelle foglioline che ne fanno da contorno.
    Amo quell’atmosfera quasi intima che sa di casa e d’autunno. Un autunno che noi Ketty rasentiamo a sentire e vedere.
    Ahimè sembra ancora estate. Per fortuna che in cucina possiamo respirarlo in tutti i suoi profumi.

  • Reply
    Chiara
    25 ottobre 2016 at 23:00

    le tue foto incantevoli mi mettono sempre voglia di Sicilia,adoro i pistacchi e immagino il sapore di questo piatto, ho pronta la forchetta !Un bacione

  • Reply
    Laura De Vincentis
    27 ottobre 2016 at 12:17

    Del suino nero ne avevo sentito parlare qualche tempo fa e mi incuriosisce molto. ottimo questo piatto un concentrato di gusto e ricchezza. Bella anche la presentazione molto chic! Buona giornata

  • Reply
    ipasticciditerry
    27 ottobre 2016 at 15:47

    Mamma mia che piatto succulento Ketty! Bello, buono e con tutti questi prodotti di ottima qualità! Questi colori piacciono molto anche a me e quanta luce nelle tue foto! Le adoro.

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.